che cos'è l'errore medico?

Che cos’è l’errore medico?

L’errore medico è alla base del concetto di malasanità.

Questo può dipendere da diversi fattori, tra cui:

  1. L’errore umano, quindi alla qualità della prestazione in se, al modo di lavorare dello specialista.
  2. L’organizzazione, quando l’errore medico dipende da errori compiuti durante il percorso di diagnosi, cura ed assistenza
  3. Alla struttura ospedaliera, quando il caso è legato a mancanze dell’ospedale, intese dal punto di vista “tecnico”.

E ancora, l’errore medico può essere involontario, e in questo caso si parla di:

  1. Negligenza, quando l’errore medico viene commesso perché non si sono osservati i comportamenti previsti.
  2. Imprudenza, quando non si utilizza la dovuta cautela, e non si assumono le misure necessarie per evitare che il danno si verifichi.
  3. Imperizia, ovvero quando lo specialista è poco preparato, non è in grado di portare avanti la cura, l’operazione o l’assistenza in gioco, comportando dei danni alla salute del malato.

Nella pratica, si parla di malasanità quando tutti o uno dei casi di errore medico elencati in precedenza, provocano: una diagnosi errata o ritardata, un’errore commesso durante un’operazione, un’intervento chirurgico o una cura non necessari, omessa effettuazione di esami, con conseguente peggioramento delle condizioni di salute del paziente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiamaci